Benvenuto e Buona strada Visitatore
Don Adolfo Asnaghi, profeta dell'unità

Don Adolfo Asnaghi, profeta dell'unità

Un ricordo del grande e indimenticato sacerdote ambrosiano, a dieci anni dalla morte. Professore, scrittore, formatore, assistente degli scout, è stato innanzitutto un uomo di Dio, costruttore di ponti tra Occidente e Oriente, tra storia ed escatologia.

di Rosanna MOSCATELLI 






Pubblicato su :
    portale della Diocesi di Milano  
 

Nel centenario (Maggio 2016) delle prime promesse italiane ASCI , Rosanna scrive
La mia Promessa scout
[ 25/12/1963 ] di Scricciolo della Radura
 
promessa A.G.I. Con l’aiuto di Dio prometto sul mio onore di fare del mio meglio per servire Dio, la Chiesa e la Patria, aiutare il Prossimo in ogni circostanza e osservare la legge degli scout.




 
Scricciolo
della Radura

Ormai sono trascorsi tanti anni dal giorno della mia Promessa, anzi dalla notte, una notte di Natale. Le strade erano buie e silenziose. Mi aveva accolto una palestra un po' disadorna come sono tutte le palestre; mi avevano accolto don Adolfo Asnaghi, assistente ecclesiastico, e i capi tutti in perfetta divisa e tanti amici festanti.Fuori intanto aveva incominciato a nevicare.
Queste sono le parole che ho pronunciato e che gli scout cattolici di tutto il mondo pronunciano quando entrano a far parte del grande movimento fondato da Baden Powell. E’ un momento solenne, quello della Promessa, un momento che lo scout ricorda per tutta la vita.
Ho sussurrato la mia Promessa con un crescendo di emozione e con la mano appoggiata appena appena al guidone giallo e blu. Dentro però la mia voce era squillante, forte, chiara. La sentivo non come un'eco lontana, ma come una musica dal vivo.


Ultime Notizie [ 10 ]

Ultimi Articoli [ 10 ]

http://www.masci-cantu.it